«Lingua mortal non dice». Guida alla lettura del testo poetico – Uberto Motta (Carocci Editore)

«Lingua mortal non dice/ Quel ch’io sentiva in seno» Da questo celeberrimo verso di Giacomo Leopardi, tratto dalla canzone A Silvia, Uberto Motta trae il titolo del suo ultimo saggio, «Lingua mortal non dice». Guida alla lettura del testo poetico, edito dalla casa editrice Carocci (pp. 312, €27,00). Uberto Motta Continue Reading

“Letteratura inglese. Un profilo storico” – Franco Marucci (Carocci Editore)

Franco Marucci, docente di Letteratura inglese nell’Università Ca’ Foscari di Venezia, scrittore, critico letterario, curatore e traduttore di più di sessanta libri e di numerosi saggi su rivista e in miscellanee, torna in libreria con una nuovissima pubblicazione, questa volta per Carocci Editore: Letteratura inglese. Un profilo storico. (pp. 830, Continue Reading

“Teatro. Personaggio e condizione umana” – Guido Paduano

Il teatro si presenta come una delle forme di comunicazione più complesse: è un fenomeno culturale composito e molto articolato, sia nelle sue evoluzioni storiche sia per quanto riguarda gli aspetti letterari e quelli più specificamente tecnici. Assistere a uno spettacolo teatrale, che “rappresenta una storia”, è un’esperienza molto diversa Continue Reading

Storia del Cristianesimo Antico – Due volumi per capire come una “religione proibita” ha conquistato il mondo

La casa editrice Carocci Editore consegna ai lettori, nella curatissima collana Quality Paperbacks, due splendidi volumi, entrambi sul tema del Cristianesimo delle origini e i suoi testi: I libri di Dio. Breve storia dei testi cristiani, di Giovanni Maria Vian, e Pagani e cristiani. La storia di un conflitto (secoli Continue Reading

Raffaello Cortina Editore – Due novità in libreria

Fresche di stampa, due novità editoriali per la casa editrice Raffaello Cortina Editore:• Ivano Dionigi, Parole che allungano la vita (sott. Pensieri per il nostro tempo), con una prefazione del cardinal Gianfranco Ravasi;• Silvia Kanizsa, Francesca Linda Zaninelli (a cura di), La vita a scuola. Latinista, accademico, presidente della Pontificia Continue Reading

Salvatore Toma, un «puro e semplice e ribelle» – Poesie (1970-1983)

«Salvatore Toma è un tipo decente, presentabile, un po’ volutamente folle ma in definitiva un buono», così si descrive il poeta magliese Salvatore Toma (1951-1987) nell’ironico Autoritratto che chiude la sua ultima opera Forse ci siamo (1983). «Figlio di bravi genitori fioristi, impreparati a dare vita a qualsiasi leggenda o Continue Reading

Il Novecento in versi – La poesia di Vittorio Pagano

La letteratura italiana del Novecento è andata evolvendosi nella provincia di Lecce con particolare originalità, tanto che la dizione leccese, come si legge nell’Introduzione al volume Novecento letterario leccese (Manni, 2002), una ricca antologia di poeti salentini a cura di Donato Valli e Anna Grazia D’Oria, «non indica una limitazione: Continue Reading

Recensione “Aadam ed Eeva” – Arto Paasilinna

Arto Paasilinna (1942-2018), prima guardaboschi, poi giornalista, poi poeta, è stato una delle penne più importanti e prolifiche della letteratura finlandese. Autore di culto in patria, tra gli scrittori finlandesi più conosciuti all’estero e tradotto nel mondo in quarantacinque lingue, ritorna in Italia con un nuovo romanzo, Aadam ed Eeva, Continue Reading

L’età postunitaria e il primo Novecento: i prosatori Edmondo De Amicis e Federigo Tozzi

L’industria editoriale, in grande espansione nell’età postunitaria grazie all’aumento del pubblico scolarizzato, punta sul romanzo, aprendo agli autori italiani un mercato dove dominavano le opere francesi e inglesi. La figura del romanziere inizia a professionalizzarsi, avvicinandosi anche nei codici comunicativi a quella del giornalista. Lo stile si svecchia, facendosi più Continue Reading

Per un Natale letterario – I “Racconti di Natale” di Grazia Deledda

Per conoscere Grazia Deledda – Una sottile linea biografica Grazia Deledda nasce a Nuoro, in Sardegna, nel 1871. I pregiudizi e le remore psicologiche di un ambiente familiare piuttosto chiuso fanno sì che, nonostante l’ottimo profitto, debba lasciare l’educazione scolastica subito dopo le scuole elementari. Grazia riesce però a farsi Continue Reading