L’ANGOLO DELLA POESIA – “EUGENIO MONTALE”

[…]Ma l’illusione manca e ci riporta il temponelle città rumorose dove l’azzurro si mostrasoltanto a pezzi, in alto, tra le cimase.La pioggia stanca la terra, di poi; s’affoltail tedio dell’inverno sulle case,la luce si fa avara – amara l’anima.[…](Eugenio Montale, I limoni, da Ossi di seppia) Scritta nel 1922 (ma Continue Reading

L’angolo della poesia – Alceo e Saffo

Alceo Una sottile linea biografica Alceo nasce a Mitilene, città dell’isola di Lesbo in Grecia, nella seconda metà del VII secolo a. C., da una famiglia aristocratica. Insieme a Saffo rappresenta uno dei più grandi poeti dell’età arcaica della storia greca. La sua vita è contraddistinta dall’impegno politico e dalla Continue Reading

L’angolo della poesia – Vittorio Sereni traduttore (Il Saggiatore)

«I ricordi sono corni da caccia Il cui clamore smuore nel vento» Guillaume Apollinaire Per conoscere Vittorio Sereni – Una sottile linea biografica Vittorio Sereni nasce nel 1913 a Luino, sul lago Maggiore. In gioventù prima si trasferisce prima a Brescia e poi a Milano, dove si laurea in Lettere. Continue Reading

L’angolo della poesia – Anna Achmàtova e Rainer Maria Rilke (Edizioni La Vita Felice)

«Sapevo che tu mi sognavi. Perciò non potevo dormire, azzurrina la fiamma d’un fanale m’indicava la via.» Anna Achmàtova, da Il sogno Una sottile linea biografica Anna Achmàtova nasce ad Odessa nel 1889. Trasferitasi in gioventù a San Pietroburgo, aderisce al movimento poetico dell’Acmeismo, che, in polemica con il Futurismo, Continue Reading

L’angolo della poesia – “Giovanni Giudici”

Giovanni Giudici nasce a Le Grazie, in provincia di La Spezia, nel 1924. Studia a Roma, dove dal 1933 frequenta un collegio cattolico, esperienza per lui decisiva. Si laurea in Letteratura francese e intraprende la strada del giornalismo, occupandosi della pagina culturale di vari quotidiani di Roma, Torino e Milano. Continue Reading

L’angolo della poesia – “Franco Fortini”

Franco Fortini è stato un intellettuale attivo e militante: traduttore e critico letterario, si è sempre confrontato con gli scrittori europei; antifascista e partigiano, prima, marxista, poi, ha mostrato un pensiero marcatamente autonomo, sapendo prendere le distanze dall’ideologia, quando si sono mostrate le sue contraddizioni in rapporto al potere. Un Continue Reading

L’angolo della poesia – “Giuseppe Ungaretti”

Tra un fiore colto e l’altro donato l’inesprimibile nulla (Eterno, Giuseppe Ungaretti) Si tratta di una delle prime poesie pubblicate da Ungaretti (nel 1915 su “Lacerba”), benché in una forma molto diversa dall’attuale e col titolo Eternità. A partire dall’edizione del 1931 questa lirica è raccolta nell’Allegria come testo d’apertura Continue Reading

L’angolo della poesia – “Sandro Penna”

Due poesie È l’ora in cui si baciano i marmocchi assonnati sui caldi ginocchi. Ma io, per lunghe strade, coi miei occhi inutilmente. Io, mostro da niente. (Una strana gioia di vivere, 1956, XXVIII) – Come è bella la luna di dicembre che guarda calma tramontare l’anno. Mentre i treni Continue Reading

L’angolo della poesia – “Giorgio Caproni”

Per lei voglio rime chiare usuali: in – are. Rime magari vietate, ma aperte: ventilate. Rime coi suoni fini (di mare) dei suoi orecchini. O che abbiano, coralline, le tinte delle sue collanine. Rime che a distanza (Annina era così schietta) conservino l’eleganza povera, ma altrettanto netta. Rime che non Continue Reading